DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA EDITABILE (DA1)

DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA EDITABILE (DA1)

DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA EDITABILE (DA1)

Modello aggiornato al provvedimento del 03/12/2016 Modello  Equtialia DA1

l modello di dichiarazione “DA1   è il modello che deve essere  utilizzato per aderire alla definizione agevolata.

La dichiarazione di adesione alla definizione agevolata può essere presentata dal contribuente:

  • presso gli Sportelli dell’Agente della riscossione ;
  • alla casella e-mail/PEC della Direzione Regionale di Equitalia Servizi di riscossione di riferimento, inviando il modulo DA1, debitamente compilato in ogni sua parte, unitamente alla copia del documento di identità.
  • consegnato agli sportelli di Equitalia presenti sul territorio nazionale (esclusa la regione Sicilia)
  • inviato per e-mail agli indirizzi di posta elettronica o pec delle direzioni regionali di riferimento, riportati a pagina 4 del modello.

 

segnalo per chi interessato:

 

MODELLO F24 CARTACEO

MODELLO F24 CARTACEO

Con l’approvazione del Disegno di legge di conversione del D.L. n. 193/2016, chi non è titolare di partita Iva, sparisce l’obbligo della delega di pagamento F24 telematico per i pagamenti sopra i 1.000,00 euro,(sempre che non vi siano state compensazioni).

Si tratta di  una novità del pacchetto semplificazioni inserito all’interno del Decreto Fiscale all’art. 7-quater, che contiene diverse norme di semplificazione fiscale.

I contribuenti persone fisiche NON titolari di partita iva potranno quindi presentare il modello F24 cartaceo presso:

• qualsiasi sportello degli agenti della riscossione
• una banca
• un ufficio postale.

Nulla cambia invece nel caso in cui nell’F24 siano effettuate delle compensazioni con crediti, in questo caso dovranno essere utilizzate le modalità di presentazione dell’F24, in vigore ormai dal 1° ottobre 2014.

MODELLO F24 EDITA E SALVA (editabile ) – F24 ELIDE EDITABILE

Modello Unico società capitali

Modello Unico società capitali

La dichiarazione dei redditi 2016 Unico società di capitali, enti commerciali ed equiparati (Unico Sc) è un modello che permette di presentare la dichiarazione dei redditi e dell’Iva di S.p.A., S.r.l., S.r.l.s. e S.a.p.a..
Devono compilare la dichiarazione in forma unificata i contribuenti tenuti alla presentazione sia della dichiarazione dei redditi sia della dichiarazione Iva se hanno un periodo d’imposta, ai fini Ires, coincidente con l’anno solare.
Tuttavia, i contribuenti che intendono utilizzare in compensazione o chiedere a rimborso il credito risultante dalla dichiarazione Iva, possono presentarla separatamente dal modello Unico Sc (condizione che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2017).
Istruzioni modello Unico SC 2016
Clicca sull’icona per il download delle istruzioni ufficiali per la compilazione e l’invio telematico della dichiarazione dei redditi modello Unico 2016.
Unico SC 2016: soggetti obbligati alla predisposizione ed invio telematico della dichiarazione dei redditi delle società di capitali
I soggetti obbligati alla compilazione ed invio della dichiarazione dei redditi Unico SC 2016 sono i contribuenti società di capitali ovvero:

le società per azioni e in accomandita per azioni, le società a responsabilità limitata, le società cooperative, comprese le società cooperative che abbiano acquisito la qualifica di Onlus e le cooperative sociali, le società di mutua assicurazione, nonché le società europee (di cui al regolamento Ce n. 2157/2001 e le società cooperative europee di cui al regolamento Ce n. 1435/2003), residenti nel territorio dello Stato;
gli enti commerciali (enti pubblici e privati, diversi dalle società e i trust, che hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali), residenti nel territorio dello Stato;
le società di ogni tipo, tranne le società semplici, le società e le associazioni equiparate (articolo 5 del Dpr n. 917/1986) e gli enti commerciali non residenti nel territorio dello Stato, compresi i trust, che hanno esercitato l’attività nel territorio dello Stato mediante stabile organizzazione; a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 147 (7 ottobre 2015), anche i predetti soggetti che non hanno esercitato l’attività nel territorio dello Stato mediante stabile organizzazione utilizzano il modello Unico Sc.
Modello Unico SC 2016: scadenza della dichiarazione dei redditi delle società di capitali
Il termine di scadenza per l’invio telematico della dichiarazione dei redditi Unico SC 2016 delle società di capitali è l’ultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta. Di conseguenza, se la società o l’ente ha l’esercizio coincidente con l’anno solare, la scadenza di presentazione è fissata al 30 settembre.

 

Se interessato trovi il file editabile per professionisti.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito Web acconsenti a tutti i cookie in conformità con la nostra Politica sui cookie. LEGGI L'INFORMATIVA PRIVACY

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi