NUOVA DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA

NUOVA DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA EDITABILE

Mod. DA-2017 Definizione agevolata – Rottamazione Bis

DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI CARICHI AFFIDATI AL L’AGENTE DELLA RISCOSSIONE DAL 1° GENNAIO AL 30 SETTEMBRE 2017 (Art .1 del D.L. n.148/2017) FILE PDF EDITABILE 

Definizione agevolata – Rottamazione Bis

Questa dichiarazione di adesione alla definizione agevolata1 deve essere presentata:
· tramite posta elettronica certificata, insieme alla copia del documento di identità, alla casella PEC della Direzione Regionale dell’Agenzia delle entrate-Riscossione di riferimento (l’elenco delle PEC è pubblicato a pagina 4)
oppure
· agli sportelli dell’Agenzia delle entrate-Riscossione.

QUI TROVI IL FILE MODELLO NUOVA DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA EDITABILE UTILE PER L’INVIO CON LA PEC

ATTENZIONE: la dichiarazione di adesione alla definizione agevolata deve essere presentata entro il 15 maggio 2018, esclusivamente con una delle suindicate modalità. Qualora venisse presentata una richiesta per carichi affidati all’Agente della riscossione in un periodo non ricompreso in quello previsto dalla norma (1° gennaio 2017 – 30 settembre 2017), la dichiarazione non sarà presa in esame e non produrrà la sospensione dei relativi carichi.

N.B. Allegare copia del documento di identità solo nel caso in cui questa richiesta non venga presentata e sottoscritta allo sportello. Nell’ipotesi di presentazione, allo sportello o tramite PEC, da parte di un soggetto diverso dal dichiarante, è necessario compilare il riquadro “DELEGA ALLA PRESENTAZIONE”.

SE INTERESSATO PER PROFESSIONISTI ABBIAMO SVILUPPATO IL NUOVO FILE EDITA E SALVA

Mod. DA-2000-17 Definizione agevolata – Rottamazione Bis

Mod. DP1 editabile – Delega un intermediario

IL NUOVO MODELLO RLI

IL NUOVO MODELLO RLI

A partire dal 19 settembre 2017 è operativo il nuovo modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione immobiliare. Il nuovo modulo presenta delle importanti novità rispetto a quello attualmente in uso, che dovrà essere utilizzato fino al 18 settembre.

Come reso noto dall’Agenzia delle Entrate, nel provvedimento 112605 sarà operativo a partire dal 19 settembre 2017 il nuovo modello RLI per la registrazione dei contratti di affitto degli immobili e per gli adempimenti successivi.

Ci  sono da segnalare alcune importanti novità; l’introduzione di ulteriori dati riguardanti le parti e la tipologia del contratto, più il nuovo quadro E che specificherà se in relazione a uno o più anni è previsto un canone diverso in funzione della durata del contratto.

maggiori informazioni sono presenti nella sezione e delle istruzioni  nuovo modello RLI_istruzioni

 

Se interessato nel nostro catalogo trovi il file editabilie RLI per professionisti edita e salva 

La nuova guida 2017 delle detrazioni fiscali dell’Agenzia delle Entrate

Detrazioni fiscali in edilizia: ecco la nuova guida dell’Agenzia delle Entrate, aggiornata con le ultime regole relative alle detrazioni per l’acquisto di case antisismiche

Gli aggiornamenti più recenti:

 proroga della maggiore detrazione (Irpef) per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio

 nuove detrazioni per l’acquisto di case antisismiche

 beneficiari del diritto alle detrazioni

 le regole per la detrazione (Irpef e Ires) delle spese sostenute per l’adozione di misure antisismiche e per la cessione del credito

 agevolazioni sull’acquisto del box auto

 pagamenti con bonifici

 proroga della detrazione per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la nuova guida alle detrazioni fiscali, aggiornata al 22 settembre 2017, che illustra in dettaglio tutte le agevolazioni fiscali previste in caso di lavori di ristrutturazione edilizia. L’aggiornamento è relativo alle ultime regole relative alle detrazioni per l’acquisto di case antisismiche.

La guida delle Entrate è suddivisa in 5 parti, ognuna delle quali tratta i seguenti argomenti:

  1. La detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione
    • Chi può fruire della detrazione
    • Per quali lavori spettano le agevolazioni
    • Misure antisismiche
    • La cessione del credito relativo alla detrazione per interventi condominiali antisismici
    • Acquisto box: quando spetta l’agevolazione
    • Cosa deve fare chi ristruttura per fruire della detrazione
    • Come si può perdere la detrazione
    • Se cambia il possesso
    • Cumulabilità con la detrazione Irpef per il risparmio energetico
    • Detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici
  2. L’IVA sulle ristrutturazioni edilizie
    • Agevolazione per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria
    • Iva agevolata per lavori di restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione
  3. La detrazione per gli acquirenti e gli assegnatari di immobili ristrutturati
    • Condizioni richieste per fruire dell’agevolazione
    • Adempimenti e documenti richiesti
    • Cumulabilità con altre agevolazioni
  4. La detrazione Irpef del 19% degli interessi passivi sui mutui
    • In cosa consiste
    • Condizioni richieste per ottenere la detrazione
  5. I principali tipi di interventi ammessi alla detrazione Irpef
    • Interventi sulle singole unità abitative
    • Interventi sulle parti condominiali

fonte: agenzia-delle-entrate-.it

Blog: moduliutili

PROROGA ALCUNI ADEMPIMENTI

PROROGA ALCUNI ADEMPIMENTI

Proroga di termini per l’assolvimento di alcuni adempimenti correlati alla presentazione, trasmissione, comunicazione di dichiarazioni o altri elementi.

1. E’ disposta la proroga dei seguenti termini:

a) la dichiarazione dei sostituti d’imposta, di cui all’articolo 4, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, relativa all’anno 2016, e’ presentata in via telematica, direttamente ovvero tramite i soggetti incaricati di cui all’articolo 3, commi 2-bis e 3, del medesimo decreto del Presidente della Repubblica n. 322 del 1998, entro il 31 ottobre 2017;

b) le dichiarazioni in materia di imposte sui redditi e di imposta regionale sulle attivita’ produttive dei soggetti indicati nell’articolo 2, del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, che devono essere presentate dal 1 luglio 2017 ed entro il 30 settembre 2017, nonche’ dei soggetti di cui al comma 1-bis dell’articolo 83 del Testo unico delle imposte sui redditi approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, che devono essere presentate dal 1° luglio 2017 ed entro il termine di cui all’articolo 13-bis, del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2017, n. 19, sono presentate entro il 31 ottobre 2017.

Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 26 luglio 2017

MODULI PDF EDITABILE

REDDITI 2017 PF UNICO MODIFICHE 11 APRILE

Modificazioni del modello di dichiarazione “Redditi 2017–PF” e delle relative istruzioni, approvato con provvedimento del 31 gennaio 2017

Segnaliamo le modifiche al modello Redditi PF 2017 e alle relative istruzioni.

Numerose le modifiche attuate ai tre modelli e alle istruzioni nel provvedimento dell’11 aprile 2014 dei modelli di dichiarazione “Redditi 2017–PF” e delle relative istruzioni, approvato con provvedimento del 31 gennaio 2017 (provvedimento) .

per chi interessato modello edita e salva

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito Web acconsenti a tutti i cookie in conformità con la nostra Politica sui cookie. LEGGI L'INFORMATIVA PRIVACY

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi